INCENTIVI OCCUPAZIONE

L’ANPAL (Agenzia Nazionale delle Politiche Attive del Lavoro), con i Decreti nn. 2/2018 e 3/2018, ha fornito, rispettivamente, le regole per la fruizione:

  • dell’“Incentivo Occupazione Mezzogiorno” e
  • dell’“Incentivo Occupazione NEET”.

INCENTIVO OCCUPAZIONE MEZZOGIORNO

I datori di lavoro privati che assumono, presso una sede di lavoro ubicata nelle Regioni Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna, indipendentemente dalla regione di residenza del lavoratore,

  • senza esservi tenuti (in forza a disposizioni di legge o di altra natura),
  • nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 ed il 31 dicembre 2018,
  • con contratto di lavoro a tempo indeterminato (anche a scopo di somministrazione) ovvero con contratto di apprendistato professionalizzante,
  • persone disoccupate che abbiano
    • un’età compresa tra 16 e 34 anni, ovvero
    • un’età superiore a 34 anni, purché privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi,

hanno diritto allo sgravio totale dei contributi previdenziali dovuti per i medesimi soggetti per un periodo massimo di 12 mesi.

L’incentivo spetta anche in caso di trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a tempo determinato, purché al momento della trasformazione il lavoratore rispetti i requisiti previsti in relazione all’età anagrafica (tra 16 e 34 anni compresi).

Possono essere assunti con l’incentivo in parola anche i soci lavoratori di cooperativa, purché assunti con un contratto di lavoro subordinato, mentre non sono soggetti all’incentivo i rapporti stipulati con contratti di lavoro domestico, occasionale o di lavoro intermittente.

L’incentivo non è riconosciuto qualora il lavoratore abbia avuto un rapporto di lavoro, nei sei mesi precedenti l’assunzione, con il medesimo datore di lavoro.

Lo sgravio si applica nel limite di 8.060 euro annui, riparametrati a mese (massimo 671,71 euro mensili) e riproporzionati per i lavoratori a tempo parziale.

INCENTIVO OCCUPAZIONE NEET

I datori di lavoro privati che assumono, presso una sede di lavoro ubicata nel territorio dello stato italiano ad esclusione della Provincia Autonoma di Bolzano,

  • senza esservi tenuti (in forza a disposizioni di legge o di altra natura),
  • nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 ed il 31 dicembre 2018,
  • con contratto di lavoro a tempo indeterminato (anche a scopo di somministrazione) ovvero con contratto di apprendistato professionalizzante,
  • giovani iscritti al programma “Garanzia Giovani”,
  • con età compresa tra 16 e 29 anni,

hanno diritto allo sgravio totale dei contributi previdenziali dovuti per i medesimi soggetti per un periodo massimo di 12 mesi.

Possono essere assunti con l’incentivo in parola anche i soci lavoratori di cooperativa, purché assunti con un contratto di lavoro subordinato, mentre non sono soggetti all’incentivo i rapporti stipulati con contratti di lavoro domestico, occasionale o di lavoro intermittente.

Lo sgravio si applica nel limite di 8.060 euro annui, riparametrati a mese (massimo 671,71 euro mensili) e riproporzionati per i lavoratori a tempo parziale.

Lo Studio Cardella & Associati resta a disposizione per ogni necessità e chiarimenti.



    Chatbot